MISURARE PER CAMBIARE

Partiamo dal più grande eco-murales del Sud Italia, inaugurato a Napoli lo scorso 25 marzo. L’opera monumentale di 370 mq, firmata dall’artista Zed1, è esempio di connessione ideale  tra arte e sostenibilità, bellezza e riqualificazione e non solo perché è realizzata con eco-pittura, brevettata per assorbire ogni giorno lo smog di 79 veicoli.

L’eco-murale, curato dall’organizzazione non profit Yourban 2030 si innesta nell’ambito della campagna di comunicazione #UnlockTheChange lanciata dalle B Corp italiane e racconta una favola che si spera diventi realtà: una bambina spalanca le porte del futuro e apre gli orizzonti a nuove idee di sostenibilità per un nuovo modo diverso di essere comunità.

Luci e colori inondano così un angolo della città: non un luogo qualsiasi, ma Fuorigrotta, un quartiere di Napoli che, a trent’anni esatti dalla chiusura dell’Italsider (ex ILVA) e dalla messa al bando dell’amianto, conosce bene i danni della mancata riconversione. E non un posto qualsiasi…

Continua a leggere

9°CSRMed | Save the date

Conto alla rovescia per la 9a edizione del Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa, l’unico evento in Italia che dal 2012 promuove la responsabilità sociale di tutte le organizzazioni come leva necessaria allo sviluppo sostenibile di imprese e territori nell’area mediterranea.

Tre giorni di convegni, tavole rotonde e incontri b2b, in presenza ed in diretta streaming dalla splendida location del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, luogo simbolo della collaborazione tra istituzioni, imprese e territorio per la crescita culturale, imprenditoriale e turistica del nostro territorio.

Un grande tavolo di lavoro per agevolare il confronto tra profit e no profit, pubblico e privato, valorizzare e mettere a fattor comune iniziative e progetti, esperienze e risorse, dove saranno presentati i risultati delle azioni lanciate nella precedente edizione e le nuove call to action per affrontare le sfide legate agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 e dalle 6 Missioni del Piano Nazionale Resilienza e Ripartenza.

Spazio alla Responsabilità rinnova il suo impegno per il Global Compact

Spazio alla Responsabilità conferma il suo impegno a sostenere il Global Compact delle Nazioni Unite e a promuovere i 10 Principi in materia di Diritti Umani, Lavoro, Ambiente e Anticorruzione, considerando i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile collegati all’Agenda 2030 come le sfide più importanti cui destinare attività e risorse.

La presentazione del COE – Communication on Engagement al Global Compact è occasione preziosa per condividere con gli stakeholder i risultati raggiunti sulla soglia dei 10 anni di attività dedicati alla promozione della responsabilità non solo delle imprese ma come diritto/dovere di tutti gli attori a dare il proprio contributo per lo sviluppo di una società più equa, coesa ed inclusiva, rispettosa delle persone e dell’ambiente. Un modello di innovazione responsabile che facilita la nascita di nuove forme di cooperazione multi-stakeholder, incentivando la collaborazione tra pubblico e privato, profit e no profit al fine di trovare soluzioni comuni e condivise capaci di coniugare inclusione e coesione sociale, sostenibilità e competitività.

Leggi il Report