C’è molto di più della questione anti-delocalizzazioni sul tavolo di Draghi.

Dall’articolo su La Repubblica del 10 Agosto: Il piano anti-delocalizzazioni arriva sul tavolo di Draghi. “Orlando invia al premier le misure per rafforzare la responsabilità sociale delle imprese e introdurre dei vincoli al trasferimento delle produzioni all’estero. I casi recenti di chiusure”

Transizione ambientale, circolare e digitale per una “conversione sistemica” che stravolge interi comparti in nome della neutralità carbonica. Occorrono strategie e garanzie sulla sostenibilità sociale del sistema stesso, serve un disegno di crescita ‘circolare’. capace di mettere prima di tutto in sicurezza lavoratori, imprese e territori. I dati raccapriccianti di questi ultimi giorni sulla mancata sicurezza nei luoghi di lavoro, con 530 morti bianche da inizio 2021, 3 ogni 48 ore, ci dicono come ancora oggi si muore per lavorare. Ne parleremo nella sessione di apertura del 9°CSRMed, in programma il 27 ottobre al MANN, dedicata alla Settimana Europea della Salute e Sicurezza sui Luoghi di lavoro, in collaborazione con INAIL, Direzione Regionale Campania.

Leggi di più

Pillole di CSR

Cosa è la CSR? Secondo la spiegazione più diffusa, la sigla – per esteso #CorporateSocialResponsibility – indica la responsabilità delle imprese per il loro impatto sulla società e viene inquadrata in base all’impegno costante a perseguire la #sostenibilità nelle sue tre dimensioni: economica, sociale ed ambientale.

Per svolgere la sua attività, l’impresa attinge al patrimonio di risorse, materiali ed immateriali che è tratto in parte sensibile dal territorio in cui insiste e dalla comunità in cui opera. Ma se prende, deve anche restituire affinché il suo “bacino di approvvigionamento” non si impoverisca.

Lo #svilupposostenibile di un dato ecosistema costituisce una leva strategica per la crescita dell’impresa nel tempo, in una logica win/win: nessuna impresa, infatti, riesce a prosperare in un contesto depresso. #serietà#affidabilità#fiducia#reputazione #performance#sostenibilità

CSRMed 2021: a pieno regime la macchina organizzativa della 9a edizione

A pieno regime la macchina organizzativa del 9°CSRMed, il Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale Condivisa in programma nella prestigiosa sede del MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dal 27 al 29 ottobre prossimi; di nuovo in presenza e in diretta streaming, dopo la versione solo digital dell’edizione 2020.

Torna potenziato, il più qualificato palcoscenico per i protagonisti della CSR, con il collaudato format che ha reso unica questa manifestazione nel Centro-Sud Italia, grazie all’abbinamento fra le esperienze di concreta implementazione della responsabilità sociale e gli aspetti culturali e divulgativi di un diverso modello di sviluppo del territorio. “Anche questa 9a edizione, in continuum con quelle precedenti, sarà focalizzata sull’Agenda 2030 e sui criteri ESG nella gestione delle organizzazioni, per puntare i riflettori sui modelli di governance della sostenibilità e sulla sua dimensione sociale, rispetto a quella ambientale oggi già codificata nelle pratiche aziendali”, spiega Raffaella Papa, presidente dell’Associazione Spazio alla Responsabilità promotrice del Salone; un tema che ha acquisito rilevanza ancora maggiore nei mesi più difficili della pandemia e tuttora centrale in questa non facile fase di ripresa post-Covid. 

Al centro dei progetti, delle best practice e degli incontri ci saranno i temi che mettono in evidenza l’importanza della componente sociale per lo sviluppo sostenibile dei territori. Imprese e istituzioni che prenderanno parte al 9°CSRMed avranno inoltre la possibilità di rendersi protagoniste di azioni di responsabilità sociale. Ciò avverrà grazie alle numerose iniziative di coinvolgimento allo studio dell’organizzazione, che renderanno la prossima edizione del Salone anche “luogo” di sviluppo di attività e percorsi di responsabilità sociale destinati ad arricchirne il “portafoglio sostenibile”.

Come partecipare

L’iniziativa AMBASSADOR nel 9°CSRMed

È iniziato dalla #BMT – Borsa Mediterranea del Turismo – dello scorso giugno con la proclamazione dei primi cinque “CSRMed Ambassador” il percorso verso il 9°CSRMed. Il Salone Mediterraneo della Responsabilità Sociale, che si terrà a Napoli dal 27 al 29 ottobre prossimi, mette al centro le best practice delle imprese, delle associazioni e di tutti gli attori sociali che operano nei territori del Sud Italia per diffondere la cultura della #sostenibilità e della #responsabilitàsociale. Raffaella Papa, presidente di “Spazio alla Responsabilità”, promotrice dalla manifestazione, spiega percorso e finalità dell’iniziativa, con la selezione di CSRMed Ambassador in specifici ambiti della produzione e dei servizi che troveranno rappresentazione in ottobre sulla ribalta del Salone.

“Il nostro obiettivo sta nel promuovere e dare visibilità alle imprese virtuose del nostro territorio affinché possano essere esempio di buone pratiche e testimoni dei ritorni e dei vantaggi di una  gestione responsabile dell’impresa. Tale riconoscimento è nel contempo una dichiarazione d’impegno dell’Ambassador a diventare, in modo più consapevole e strutturato, portatore sano della cultura della Responsabilità sociale, partecipando alle iniziative di promozione culturale ed allo sviluppo di azioni ad elevata ricaduta sul territorio”.

Guarda il video

CSRMed Ambassador, debutto alla BMT NAPOLI

MSC Crociere, Comunità Montana dei Monti Lattari, Databenc, Marina di Arechi e Rete Destinazione Sud i selezionati per le loro iniziative di responsabilità sociale d’impresa.

NAPOLI, 19 giugno 2021- Premiati i “Campioni della Sostenibilità” alla 24ma edizione della BMT. scelti fra le imprese del settore turistico portatrici di esperienze di eccellenza in tema di sostenibilità e responsabilità sociale d’impresa.

Un contesto ideale come primo evento nazionale in presenza ma soprattutto “il luogo” da dove siamo partiti, dove ebbe inizio l’avventura di Spazio alla Responsabilità nell’ormai lontano 2012. Un ritorno per dare avvio ad un nuovo ciclo di attività tutte volte a promuovere la CSR come leva imprescindibile per lo sviluppo sostenibile sui nostri territori.

Leggi le motivazioni

Spazio alla Responsabilità rinnova il suo impegno per il Global Compact

Spazio alla Responsabilità conferma il suo impegno a sostenere il Global Compact delle Nazioni Unite e a promuovere i 10 Principi in materia di Diritti Umani, Lavoro, Ambiente e Anticorruzione, considerando i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile collegati all’Agenda 2030 come le sfide più importanti cui destinare attività e risorse.

La presentazione del COE – Communication on Engagement al Global Compact è occasione preziosa per condividere con gli stakeholder i risultati raggiunti sulla soglia dei 10 anni di attività dedicati alla promozione della responsabilità non solo delle imprese ma come diritto/dovere di tutti gli attori a dare il proprio contributo per lo sviluppo di una società più equa, coesa ed inclusiva, rispettosa delle persone e dell’ambiente. Un modello di innovazione responsabile che facilita la nascita di nuove forme di cooperazione multi-stakeholder, incentivando la collaborazione tra pubblico e privato, profit e no profit al fine di trovare soluzioni comuni e condivise capaci di coniugare inclusione e coesione sociale, sostenibilità e competitività.

Leggi il Report 

Corso di Alta formazione ESPERTO CSR

Si è appena conclusa la 1a edizione del nuovo percorso formativo, dedicato a imprese e giovani under 30, nato dalla collaborazione tra il Consorzio Promos Ricerche, la Scuola di Governo del Territorio, l’Università Suor Orsola BenincasaIntramedia srl e Spazio alla Responsabilità.

52 ore di formazione + CSR Final Lab su Agenda 2030; 15 PMI coinvolte, 25 corsisti trasformati in agenti del cambiamento; 5 Under 30 inseriti in progetti di integrazione della CSR e Sostenibilità nelle imprese Partner.

Hanno aderito al progetto l’Autorità di Sistema Portuale Mar Tirreno Centrale,  Sviluppo Campania, l’Interporto Sud Europa, la Stazione Sperimentale Industria delle Pelli e PwC

Vai al bando

Hanno parlato di noi

Il 7° CSRMed con la sua CSRWeek, ha visto 26 appuntamenti realizzati, con la partecipazione di 230 relatori, tra convegni, workshop e tavole rotonde con sessioni accreditate per l’attribuzione di crediti formativi agli iscritti all’Ordine Commercialisti e Ingegneri di Napoli e Giornalisti della Campania. Più di 200 le organizzazioni protagoniste, tra datoriali, sindacati, enti del Terzo settore, scuole, università e enti di formazione, imprese e start up. Circa 600 gli studenti coinvolti e 5 i Premi conferiti nell’ambito della 4a Campagna “Comunicare la Responsabilità, la Responsabilità di Comunicare”. Quota 10.000, invece, i contatti generati durante l’evento grazie ad una community ormai consolidata.